Lockdown, le briciole agli assicurati e i guadagni milionari delle assicurazioni

L’emergenza coronavirus e il lockdown che ne è derivato ha portato, con il fermo generale, ad un drastico calo in Italia del traffico e dei sinistri stradali, – 77 % di traffico e – 68 % di sinistri stradali rispetto al marzo dello scorso anno secondo gli ultimi dati forniti dalla Polstrada.

Pertanto, se da un lato abbiamo gli automobilisti-assicurati che si trovano di fronte al paradosso di dover continuare a pagare i premi assicurativi rc auto sia pure con macchine ferme in strada o parcheggiate in garage, dall’altro, come riportato dall’osservatorio rc auto di Facile.it, assistiamo ad un calo dell’assicurazione rc auto con una contrazione media intorno al 8% per un costo di polizza auto medio, su scala nazionale, intorno ai 500 euro rispetto a marzo 2019 (polizze italiane, ricordiamolo,da anni le più alte rispetto alla media dei paesi UE come confermato dalla stessa ANIA, Associazione Nazionale Imprese Assicurative con gli ultimi dati forniti e aggiornati al 2018).

E di recente le maggiori compagnie assicurative, UnipolSai in testa seguita poi da altre, di fronte al lockdown che dura oramai da 60 giorni che ha causato il fermo completo delle auto, offrono un voucher per ottenere un mese di polizza auto gratis al successivo rinnovo.

E’ sufficiente ?

Sicuramente no, sarebbe stato auspicabile più coraggio e si poteva fare decisamente di più alla luce, anche, di due semplici considerazioni.

Il voucher assicurativo offerto dalle compagnie assicurative ai propri clienti, non si sostanzia in un rimborso in danaro ma semplicemente in uno sconto di un mese di polizza da utilizzare solo in caso di rinnovo con la medesima compagnia e che, probabilmente, altro non è che un’astuta strategia di marketing delle compagnie stesse finalizzato alla fidelizzazione dei propri clienti di fronte al rischio che gli stessi, sfruttando la possibilità fornita dal recente Decreto Cura – Italia del 17.03 scorso che ha sancito la ultrattività della polizze rca auto a 30 giorni (rispetto ai 15 di prima) e fino al 31.07 prossimo (vedi articolo https://www.assistenzalegalesinistri.it/assistenza-legale-rc-auto/decreto-cura-italia-e-le-modifiche-nel-rc-auto/), dopo la scadenza della vecchia polizza e usufruito di tutti i 30 giorni di prolungamento della polizza auto scaduta (c.d.periodo di mora), rinnovino con un’altra compagnia assicurativa con decorrenza della nuova polizza dalla data di stipula del nuovo contratto trovandosi di fatto già con un mese di polizza regalato.

Ma vi è di più, come riportato dal recente articolo apparso sul Sole 24 Ore del 27.04 ultimo scorso, i guadagni delle Compagnie assicurative in tale periodo di lockdown, in base ad un’analisi dello SNA,Sindacato nazionale agenti assicurativi,  sono enormi e si aggirano in un risparmio stimato di 25 milioni di euro al giorno di mancati risarcimenti danni auto che moltiplicati per 60 giorni di lockdown significa un miliardo e mezzo di casse gonfiate di fronte al quale il risparmio degli automobilisti assicurati rappresenta ben poca cosa.