Wait when page loaded

info@assistenzalegalesinistri.it

+39 347 523 4805

BLOG

Informazioni utili su assicurazioni e sinistri

Incidente con auto “pirata” o non assicurata. Posso essere risarcito?

Ho subito un sinistro stradale da un auto non identificata (cosiddetta “pirata”) o non coperta da polizza assicurativa RC Auto. Ho diritto al risarcimento ? Per casi del genere è previsto l’intervento di un apposito organismo, il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada (FGVS) istituito con la legge 990/1969 (la legge che ha introdotto, anche in Italia, l’obbligatorietà della responsabilità civile autoveicoli, cosiddetta RC Auto), e successivamente modificato dal Codice delle Assicurazioni Private (D.Lgs 209/2005). Tale organismo, amministrato dalla Consap, provvede alla...

Continue Reading

In aumento morti e feriti in incidenti stradali nel 2021

Pubblicato il rapporto Istat sugli incidenti stradali nel 2021 che vede, purtroppo, un deciso aumento dei morti  pari a 2.875 (+20% rispetto al 2020) e dei feriti pari a 204.728 (+28,6% sul 2020). Tali dati riportati dall’Istat relativi al 2021, sia pur in crescita, rispetto all’anno prima, risultano però nettamente influenzati dalle misure di prevenzione adottate contro la pandemia ed infatti segnano, comunque, un deciso calo rispetto all’anno 2019 (-9,4% decessi, -15,2 feriti, – 11,8 sinistri stradali). Quasi quadruplicati, invece,...

Continue Reading

Ginecologa condannata al risarcimento per non essersi accorta in tempo del tumore già in stato avanzato

La Suprema Corte di Cassazione, sulla scia della decisione già assunta dalla Corte d’Appello territorialmente competente, ha confermato con l’ordinanza n. 16874/2022 la condanna della ginecologa al risarcimento della somma di euro 65.874,00 euro a titolo risarcitorio, oltre rivalutazione, interessi e spese di lite, per non essersi accorta in tempo, all’esito di un’ ecografia, della presenza di un tumore già in stato avanzato, senza prescrivere alla sua assistita ulteriori esami e/o accertamenti La paziente, purtroppo, era già deceduta nelle more...

Continue Reading

Aggiornati gli importi per le lesioni di lieve entità

Con il decreto 8 giugno 2022 del Ministero dello sviluppo economico pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 22 giugno 2022 si è provveduto al periodico aggiornamento degli importi per il risarcimento del danno biologico relativo alle lesioni di lieve entità, che derivano da sinistri stradali conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti secondo quanto previsto dall’articolo 139 comma 5 del Codice delle Assicurazioni private (Dlgs 209/2005) che dispone che gli importi del risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità derivanti da sinistri stradali, debbano essere...

Continue Reading

Il terzo trasportato che è anche proprietario del mezzo, ha sempre diritto al risarcimento

Cosa succede se il proprietario di un veicolo viaggia in qualità di terzo trasportato sul proprio veicolo condotto da un altro soggetto? Di tale singolare quesito, che può accadere non di rado, si sono occupati i Supremi Giudici della Corte di Cassazione con l’Ordinanza 13738/2020 ribadendo ancora una volta, facendo seguito a granitica e consolidata giurisprudenza, che il terzo trasportato ha sempre e comunque diritto al risarcimento danni conseguente ad un sinistro stradale  (https://www.assistenzalegalesinistri.it/blog/il-risarcimento-danni-del-terzo-trasportato/) anche se è al contempo proprietario...

Continue Reading

Il Covid è un infortunio indennizzabile ai sensi di polizza

Il Tribunale di Torino con la Sentenza  n.184/2022, accogliendo il ricorso degli eredi di un dentista morto di SARS-CoV-2, ha stabilito che, salvo specifiche esclusioni, non presenti in polizza nel caso de quo, il Covid deve essere considerato, in tutto e per tutto, un infortunio determinato da causa fortuita, violenta ed esterna e come tale indennizzabile ai sensi di polizza, nonostante le resistenze della Compagnia di Assicurazione che non aveva inteso liquidare durante la fase stragiudiziale. Il caso. Nel mese...

Continue Reading

Attraversamento di pedone distratto, conducente corresponsabile per velocità

Se il pedone attraversa la strada in maniera imprudente e fuori dalle strisce pedonali, distanti appena 100 metri dal punto di impatto, il conducente del veicolo investitore risulta, comunque, corresponsabile nel sinistro stradale se non ha tenuto una velocità commisurata allo stato dei luoghi. A sancirlo è stato il Tribunale di Bergamo con la sentenza n.1098/2021 nella quale pur prevedendosi una responsabilità maggioritaria in capo alla sventurata passante deceduta in seguito all’impatto con il motociclo non si è esclusa la...

Continue Reading

LA CLASSIFICA DELLE COMPAGNIE ASSICURATIVE CON PIU’ RECLAMI

Nel caso in cui un cliente assicurativo sia insoddisfatto del comportamento di un’impresa di assicurazione può inviare un reclamo all’ufficio reclami dell’impresa assicurativa, che è tenuta a rispondere tassativamente entro 45 giorni. In assenza di risposta entro tale termine o in caso di risposta insoddisfacente ci si potrà rivolgere all’Istituto di Vigilanza sulle Imprese di Assicurazioni, l’IVASS. L’Organismo di Vigilanza sulle Imprese Assicurative ha di recente pubblicato sul proprio sito  i dati dei reclami proposti dai clienti assicurativi scontenti delle...

Continue Reading

Sinistro causato da una busta di plastica, scatta il caso fortuito, nessuna responsabilità del custode

Sinistro causato da una busta di plastica, scatta il caso fortuito, nessuna responsabilità del custode. Chi è responsabile del sinistro stradale causato ad un centauro da una busta di plastica “vagante” fuoriuscita dal veicolo antistante, in un tratto interessato da lavori in corso? Nessuno !!!  A chiarirlo sono i Superiori  Giudici della Suprema Corte di Cassazione che con l’ord.n.42085 /2021  hanno escluso la responsabilità del custode della strada evidenziando che la fattispecie in questione integra un caso fortuito. Non importa...

Continue Reading

Macchia d’olio sull’asfalto, Comune non responsabile se prova di non aver potuto rimediare

Il comune non deve pagare i danni conseguenti alla caduta di un centauro sull’asfalto reso viscido da una macchia oleosa se prova di non aver avuto il tempo materiale di rimediare all’insidia creatasi. Viene meno, pertanto, la responsabilità della Pubblica Amministrazione ai sensi dell’ art. 2051 c.c. (danni causati da cose in custodia) nel momento in cui la stessa fornisce la prova liberatoria che il sinistro è stato causato da cause esterne e improvvise create da terze e non conoscibili,...

Continue Reading
1 2 3 5